Sicurezza informatica

L’anno record del Data Breach: nel 2018 è boom di furti di dati

Brutte notizie dal fronte cybersecurity: dai dal rapporto Clusit sulla sicurezza informatica e dalla EY Global Information Security Survey 2018-19 (GISS), emerge un quadro preoccupante sullo stato della sicurezza informatica in Italia: se già dai primi sei mesi dell’anno infatti, gli attacchi erano cresciuti del 31% rispetto all’anno precedente, è stato registrato un incremento progressivo che porterà il 2018 a superare i numeri registrati nel 2017.

Quali tipologie di attacchi sono state effettuate maggiormente?

Se il 2017 è passato alla storia come l’anno di WannaCry, il 2018 può essere considerato l’anno del Data Breach, ovvero il furto di dati sensibili e strategici, in particolare per gli utenti dei social network. Fra i casi più eclatanti ricordiamo sicuramente il caso Cambridge Analytics, che ha contribuito ad alzare sensibilmente il livello di attenzione dell’opinione pubblica sull’argomento, ma ci sono stati dei casi altrettanto gravi che hanno avuto meno risonanza, anche in Italia.

Ad esempio?

Nel mese di novembre c’è stata una violazione che ha coinvolto 500 mila caselle, delle quali 98 mila appartenenti alla pubblica amministrazione, di posta elettronica certificata (PEC). E sempre a novembre Anonymous Italia ha reso noti pubblicamente su internet dati di dipendenti del CNR, di Equitalia e di alcuni ministeri, fra i quali quelli dell’Economia e dello Sviluppo economico, oltre a dati personali di tesserati ad alcuni dei maggiori partiti nazionali.

il 62,5% delle aziende italiane dichiara di aver avuto almeno un incidente significativo a livello di sicurezza informatica.

Le tecniche di attacco sono più avanzate rispetto agli scorsi anni?

I dati ci dicono che gli attacchi avvenuti nel 2018 non sono né particolarmente sofisticati né innovativi. Anzi, la stragrande maggioranza di essi fa riferimento a tecniche già ampiamente sperimentate in passato: in particolare è stata registrata una crescita degli attacchi di phishing che sfruttano i canali e-mail, social e instant messaging. Sono attacchi multipli, non mirati, che puntano al massimo danno con il minimo sforzo, sfruttando le vulnerabilità delle applicazioni e dei dispositivi e, molto spesso, l’ingenuità degli utenti.

Le imprese come stanno reagendo?

Le imprese (ma anche le organizzazioni governative) sembrano non aver compreso pienamente l’importanza del fenomeno. La fotografia che emerge dal sondaggio EY ci mostra che a livello mondiale l’87% delle imprese (e il 97% a livello italiano!!!) non dispone di risorse adeguate al livello di sicurezza informatica richiesto. Più della metà delle imprese, inoltre, non comprendono un piano di protezione informatica dell’organizzazione nella propria strategia aziendale.

Che cosa ci dobbiamo aspettare per il 2019?

Fare previsioni è sempre difficile anche in settori i cui i principali attori non si nascondono. Nel mondo del cybercrimine, naturalmente, prevedere uno scenario è ancora più complesso. Gli esperti di Kaspersky, uno dei principali player nel settore della sicurezza informatica, indica uno scenario in cui il volume complessivo degli attacchi dovrebbe continuare a crescere in numero e in intensità, in particolare sono previsti i primi attacchi massivi condotti attraverso il furto di dati biometrici e un intensificarsi di attacchi al mobile banking, in particolare per gli utenti business.

Da 10 anni progettiamo, installiamo e ci prendiamo cura del tuo sistema informativo e della sicurezza dei tuoi dati, fornendo le soluzioni hardware e software più adatte al tuo business. Partner IBM, siamo specializzati in sistemi informativi IBM Power, AS 400, storage, alta affidabilità e sicurezza informatica.

I nostri servizi

Problema_tecnologico
Hai un problema tecnologico? Siamo a tua disposizione

Il nostro metodo

Ascoltiamo le tue necessità e le problematiche della tua azienda

Individuiamo la soluzione più adatta per te e per la tua azienda

La forniamo quando ti serve e nelle migliori condizioni per il tuo business

In modo socievole, perché è un piacere lavorare con i nostri clienti e vogliamo sia lo stesso per voi

Ad un prezzo giusto, chiaro e trasparente. I contratti Wise Frogs sono semplici e senza sorprese

E se la soluzione crea problemi… NESSUN PROBLEMA! La raddrizziamo noi!

Contatti

Via Giuseppe Verdi, 16 – 27029 Vigevano (PV)

Via Quintino Sella, 20 – 13856 Vigliano Biellese (BI)

+39 0381 091457

+39 0381 90048

info@wisefrogs.com